Lo Studio Legale Nappo nasce con l’obiettivo di offrire alla Clientela assistenza e consulenza con particolare attenzione alle questioni riguardanti il diritto commerciale e societario, la protezione dei dati, i marchi e brevetti, nonché del diritto del lavoro e previdenziale, offrendo al cliente strumenti validi e continuità del servizio, serietà, competenza, preparazione e celerità d’azione per rispondere in tempo reale alle problematiche sottoposte. L’attività professionale offerta è sia di carattere stragiudiziale, sia di carattere giudiziale avanti a tutte le Magistrature. Attualmente l'Avv. Milena Nappo è DPO Certificato, ed è inserito nell'elenco dei legali esterni di ANAS Emilia Romagna e del Comune di Terre del Reno, è consigliere del Gruppo Giovani Imprenditori CNA di Ferrara e membro del CID CNA Impresa Donna Ferrara, è consulente per ASPPI Ferrara - Poggio Renatico, e fa parte della prestigiosa associazione Fidapa BPW Italy. Lo Studio Legale Nappo si avvale inoltre della collaborazione professionale degli Avv.ti Federica Corazzari e Daniela Vitali del Foro di Ferrara. L'Avv. Federica Corazzari vanta una consolidata esperienza in materie quali diritto penale, recupero credito, eredità e amministrazioni di sostegno. L'Avv. Daniela Vitali è professionista iscritta nell'Albo speciale per il patrocinio davanti alle giurisdizioni superiori che opera proficuamente da oltre dieci anni nei settori del diritto penale, famiglia, separazioni, divorzi e amministrazioni di sostegno.

COME REAGIRE QUANDO IL DATORE DI LAVORO NON CI PAGA?

Sempre più lavoratori lamentano la mancata corresponsione delle buste paga, unitamente (in caso di cessazione del rapporto di lavoro) al TFR, ai ratei di ferie, ROL non goduti, ratei di tredicesima e quattordicesima maturati, buoni pasto, indennità di vestiario.


Che fare in questi casi?


Preliminarmente il lavoratore deve verificare se l’azienda lavora in proprio ovvero in appalto.


Nel primo caso, infatti, l’unico interlocutore del lavoratore non retribuito sarà l’azienda datrice, e ciò indipendentemente dal rimedio che si decida di abbracciare.


Diversamente, se l’azienda opera in un appalto, gli interlocutori aumentano in maniera esponenziale: committente – appaltatore - subappaltare: tutti risponderanno direttamente e/o in via solidale dei crediti vantati dal lavoratore e sorti in virtù dell’attività lavorativa prestata nell’azienda stessa.


Per approfondimenti, si vedano anche
:

Nessun commento:

Posta un commento