Lo Studio Legale Nappo nasce con l’obiettivo di offrire alla Clientela assistenza e consulenza con particolare attenzione alle questioni riguardanti il diritto commerciale e societario, la protezione dei dati, i marchi e brevetti, nonché del diritto del lavoro e previdenziale, offrendo al cliente strumenti validi e continuità del servizio, serietà, competenza, preparazione e celerità d’azione per rispondere in tempo reale alle problematiche sottoposte. L’attività professionale offerta è sia di carattere stragiudiziale, sia di carattere giudiziale avanti a tutte le Magistrature. Attualmente l'Avv. Milena Nappo collabora con l'INPS di Ferrara, è nell'organico di ANAS Emilia Romagna ed in quello del Comune di Sant'Agostino, è Consigliere di AIGA Ferrara, è il Vice Presidente del Gruppo CNA Giovani Imprenditori di Ferrara, ed è Data Protection Officer (Responsabile della Protezione dei Dati) di importanti strutture del tessuto imprenditoriale.

CANONE RAI: COME EVITARE DI PAGARLO

Finalmente è stato approvato il modello di dichiarazione sostitutiva da compilare per evitare l'addebito del canone RAI sull'utenza dell'energia elettrica.
Naturalmente, per evitare l'addebito del canone, occorre non essere detentori di un apparecchio TV.

CHI PUO' PRESENTARE LA DICHIARAZIONE? 
La dichiarazione può essere presentata solo dai titolari di un'utenza per la fornitura di energia elettrica per uso domestico residenziale o dall'erede, se l'udienza è intestata transitoriamente a un soggetto deceduto.

QUANDO SI PUO' PRESENTARE LA DICHIARAZIONE DI ESENZIONE?
L'invio è consentito solo ad alcune categorie di utenti. E precisamente, possono compilare ed inviare il modello per beneficiare dell'esenzione solo:
1. gli intestatari di utenze elettriche appartenenti a famiglie in cui nessuno dei componenti detiene apparecchi televisivi in nessuna delle abitazioni ad uso domestico possedute;
2. quando il canone è già versato da altro componente della famiglia inserito nel nucleo famigliare, anch'esso intestatario di utenza elettrica;
3. quando il proprio unico apparecchio è stato, a seguito di autodenuncia, suggellato al 31 dicembre 2015 (in questo caso naturalmente non si devono possedere altri apparecchi televisivi);
4. in caso di necessità di variazione di un modello già presentato in precedenza.
Ciò significa che si potrà chiedere l'esenzione sia per le seconde case (il canone si deve pagare al massimo una volta per nucleo familiare!) sia qualora nella prima casa non si posseggano apparecchi televisivi.

TERMINI PER LA PRESENTAZIONE DEL MODELLO
Il modello deve essere inviato in cartaceo entro il 30 aprile 2016, ed in modo telematico entro il 10 maggio 2016, ed avrà validità per l'intero anno solare 2016. Diversamente, invii successivi varranno solo per una esenzione parziale, ovvero per l'ultimo semestre del 2016.

COME DEVE ESSERE INOLTRATO IL MODELLO?
Il modello deve essere inoltrato, unitamente alla copia di un documento d'identità, esclusivamente con le modalità indicate dal sito dell'Agenzia delle Entrate, ovvero:

1. per il tramite di raccomandata all'indirizzo 

AGENZIA DELLE ENTRATE, UFFICIO DI TORINO 1, S.A.T. - Sportello abbonamenti TV - Casella Postale 22 - 10121 Torino

2. telematicamente previa iscrizione al sito Fisconline o Entratel

Per scaricare il modulo, Vi invito a cliccare sul seguente link modulo

Per essere guidato nella compilazione del modulo guarda il video su 

Per ascoltare il testo dell'articolo ascolta il podcast su

Per ulteriori chiarimenti, Vi sono le istruzioni predisposte dall'Agenzia delle Entrate che potete trovare qui istruzioni.

Qui sotto invece i link alle nostre risorse multimediali:



ATTENZIONE: la dichiarazione ha validità annuale, pertanto deve essere rinnovata ogni 12 mesi!

ATTENZIONE: trattandosi di autocertificazione, non rilasciate dichiarazioni mendaci!!!