Lo Studio Legale Nappo nasce con l’obiettivo di offrire alla Clientela assistenza e consulenza con particolare attenzione alle questioni riguardanti il diritto commerciale e societario, la protezione dei dati, i marchi e brevetti, nonché del diritto del lavoro e previdenziale, offrendo al cliente strumenti validi e continuità del servizio, serietà, competenza, preparazione e celerità d’azione per rispondere in tempo reale alle problematiche sottoposte. L’attività professionale offerta è sia di carattere stragiudiziale, sia di carattere giudiziale avanti a tutte le Magistrature. Attualmente l'Avv. Milena Nappo collabora con l'INPS di Ferrara, è nell'organico di ANAS Emilia Romagna ed in quello del Comune di Sant'Agostino, è Consigliere di AIGA Ferrara, è il Vice Presidente del Gruppo CNA Giovani Imprenditori di Ferrara, ed è Data Protection Officer (Responsabile della Protezione dei Dati) di importanti strutture del tessuto imprenditoriale.

QUALE FORMA DEVE AVERE IL LICENZIAMENTO INDIVIDUALE?

Il licenziamento per essere formalmente valido deve essere comunicato al lavoratore in forma scritta (art. 2, co. 2, L . n.108/1990). In caso di comunicazione verbale sarà pertanto opportuno sia contestarne l’illegittimità per vizio di forma, sia presentarsi comunque al lavoro. 


I motivi del licenziamento inoltre non vengono quasi mai forniti al momento del licenziamento stesso. E' per tale motivo che la legge prevede la facoltà, esercitabile entro 15 giorni dal lavoratore, di chiedere che gli vengano comunicati.







Ti interessa questo articolo? Iscriviti, è la cosa giusta da fare.


 









A seguito della richiesta, e comunque entro 7 giorni dalla stessa il datore di lavoro dovrà fornire i motivi analiticamente onde consentire al lavoratore la piena esplicazione del diritto alla difesa.


È consigliabile inoltre che il lavoratore presenti la richiesta della motivazione per iscritto ai fini della prova dell'invio della richiesta.

Nessun commento:

Posta un commento