Lo Studio Legale Nappo nasce con l’obiettivo di offrire alla Clientela assistenza e consulenza con particolare attenzione alle questioni riguardanti il diritto commerciale e societario, la protezione dei dati, i marchi e brevetti, nonché del diritto del lavoro e previdenziale, offrendo al cliente strumenti validi e continuità del servizio, serietà, competenza, preparazione e celerità d’azione per rispondere in tempo reale alle problematiche sottoposte. L’attività professionale offerta è sia di carattere stragiudiziale, sia di carattere giudiziale avanti a tutte le Magistrature. Attualmente l'Avv. Milena Nappo collabora con l'INPS di Ferrara, è nell'organico di ANAS Emilia Romagna ed in quello del Comune di Sant'Agostino, è Consigliere di AIGA Ferrara, è il Vice Presidente del Gruppo CNA Giovani Imprenditori di Ferrara, ed è Data Protection Officer (Responsabile della Protezione dei Dati) di importanti strutture del tessuto imprenditoriale.

GUIDA IN STATO DI EBBREZZA: E' POSSIBILE RIFIUTARSI DI EFFETTUARE L'ALCOOL TEST?

Fino a poco tempo fa si sussurrava che rifiutarsi di fare l'alcool test convenisse, e che in tal modo si sarebbero evitate le conseguenze di un procedimento penale per guida in stato di ebbrezza.

Fate attenzione!!









Ti interessa questo articolo? Iscriviti, è la cosa giusta da fare.


 
















Rifiutarsi di effettuare l'alcool test infatti equivale a commettere un illecito penale con arresto da tre mesi a un anno: pena e ammenda previste per il tasso alcolemico più elevato, oltre alla sospensione della patente da sei mesi a due anni e alla confisca del veicolo!!


In pratica, non sottoponendosi
all’etilometro si rischia un processo penale per un doppio reato:


1.
la guida in stato d’ebbrezza “sintomatica” (visto che la prova del palloncino non c’è)


2. il reato previsto per aver rifiutato di fare il test.



L'unico motivo per cui è
possibile rifiutarsi di fare il test è dato dal giustificato motivo, ovvero ad esempio dall'impossibilità fisica in seguito a un incidente.


Tuttavia, in caso di incidente stradale le pene
raddoppiano ed è disposto il fermo amministrativo del veicolo per novanta giorni; mentre per i conducenti coinvolti in incidenti stradali e sottoposti a cure mediche l’accertamento è fatto dalle strutture mediche su richiesta della polizia.

Nessun commento:

Posta un commento